Torna su


Attenti al sale!

Il sale, o cloruro di sodio, è un elemento necessario per la nostra dieta: 
però, soprattutto in Italia, se ne consuma molto di più rispetto 
al fabbisogno giornaliero che è di 0,25-1,5 grammi… anche 10 volte di più! 

Un eccesso di sale è dannoso per la salute perché favorisce l’ipertensione 
nelle persone predisposte, ma aumenta anche il rischio di osteoporosi 
dal momento che favorisce l’escrezione renale di calcio, 
minerale essenziale per le ossa.

Chi consuma regolarmente dei cibi salati 
corre un maggior rischio i diventare obeso, 
non perché il sale contenga calorie, 
ma perché stimola la sete che viene spesso soddisfatta 
con bibite zuccherate e alcooliche 
(in una lattina da 330ml ci possono essere da 50 a 150 kcal). 

Meglio ridurre il sale anche in presenza di insufficienza renale, 
scompenso cardiaco e cirrosi epatica: queste patologie aumentano 
sensibilmente la ritenzione disodio, alterandone l’eliminazione renale.

Cerchiamo di seguire qualche semplice accorgimento 
per evitare di esagerare con il sale: 
- usare poco sale durante la cottura;
- limitare il consumo di cibi conservati sotto sale come insaccati e formaggi
- limitare il consumo di cibi confezionati;
- esaltare il sapore delle pietanze con spezie, limone e aceto. 

A proposito: un etto di prosciutto crudo contiene circa 2 gr di sodio!

 

Farmacia Veronesi
Via Fulvia, 84/88, 41037 Mirandola Modena
tel: 0535.21058 / fax: 0535.25915
info@farmaciaveronesi.it

P.IVA 02379220367