Torna su Servizi

I farmaci da banco, detti anche OTC (Over The Counter = sopra il banco) sono farmaci preconfezionati da "automedicazione", cioè che non hanno bisogno di ricetta medica per essere acquistati. Si possono comprare liberamente in farmacia, nelle parafarmacie e negli appositi spazi di vendita all'interno di negozi e ipermercati.

I farmaci da banco - OTC - costituiscono un sottogruppo della più ampia famiglia dei farmaci SOP (Senza Obbligo di Prescrizione), in quanto possono essere oggetto di pubblicità, vietata per i SOP.

Per lo stesso motivo, i farmaci da banco possono essere esposti in vista sul bancone della farmacia, mentre i SOP sono accessibili al cittadino solo tramite il farmacista.
Sia gli OTC che i SOP sono farmaci che appartengono, salvo poche eccezioni, alla fascia C, cioè sono interamente a carico del cittadino.
Generalmente, i farmaci da banco sono farmaci semplici, che pongono rimedio a piccoli disturbi: ricostituenti, lassativi, vitamine, antiacidi, antiemorroidali, antinfiammatori, colliri. Il loro uso più frequente è per curare i sintomi dell'influenza.

Nessun farmaco da banco può essere somministrato per iniezione intramuscolare o endovenosa. La loro scelta è affidata al cittadino, consigliato dal farmacista o dal medico di famiglia. È da ricordare che il loro impiego non è privo di rischi: un loro uso improprio può causare effetti indesiderati e nocivi, soprattutto di natura allergica o tossica.

Come riconoscerli


Tutti i farmaci da banco (OTC) e quelli senza obbligo di prescrizione (SOP) devono essere contrassegnati da un bollino di riconoscimento (nell'immagine) stampato o incollato in posizione visibile su tutte le confezioni. Tramite il bollino, obbligatorio, il consumatore può così riconoscere chiaramente quali sono i farmaci da banco OTC e SOP, tra tutti quelli esposti.
 
Via Fulvia, 84/88, 41037 Mirandola MO
tel 0535 21058 - fax 0535 25915
info@farmaciaveronesi.it

Aperta dal lunedì al sabato
dalle 08:30 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:30
web design 21net.it